BREAKING 20

DI PAU CAPELL

Un solo runner.
Nessuno spettatore.
171 Km. Un dislivello
di 10.000 metri.

Nonostante una prestazione ai limiti dell'incredibile, Pau Capell non è riuscito a battere il record "Breaking 20".
Leggi il resoconto completo della gara.

SCOPRI DI PIÙ

PAU CAPELL

ATLETA ULTRA-RUNNING
PER THE NORTH FACE

ATLETA ULTRA-RUNNING
PER THE NORTH FACE


Dopo che un gravissimo infortunio ha stroncato la sua carriera da calciatore, Pau si è dedicato al trail running come forma di riabilitazione. In pochi anni, Pau è diventato uno degli ultramaratoneti più quotati al mondo, vincendo la Ultra Sierra Nevada, la Ultra Trail Mallorca e la Transgrancanarica. È stato campione del mondo di Ultra Trail nel 2018 e nel 2019.

BREAKING 20

LA SFIDA

LA SFIDA


L'anno scorso, Pau ha superato 2299 avversari aggiudicandosi l'Ultra Trail du Mont Blanc (UTMB) con il tempo record di 20 ore e 19 minuti. Quest'anno punta a battere il suo stesso record completando un percorso di 171km in meno di 20 ore. La sfida più grande? Non la lunghezza del tracciato nè l'elevazione ma fare tutto questo da solo, senza calore del pubblico, punti di ristoro e avversari. Ce la farà Pau a battere il suo record?

SCOPRI DI PIÙ

HIGHLIGHTS

ALTI E BASSI

  • COL DU BONHOMME

    Ripido e al buio. È la prima grande sfida da affrontare

  • DA GRAND COL FERRET A PRAZ DE FORT

    Per Pau, percorrere questo tratto nel 2019 è stato un calvario. Come affronterà stavolta questa discesa?

  • TETE AUX VENTS

    La lunga salita finale. Con una finta cima. Arrivati a questo punto, le gambe sono solitamente sempre molto stanche e sotto il sole cocente del pomeriggio.

Scopri la nostra collezione premium per il trail running, ideata per correre più forte e più a lungo.

ACQUISTA UOMOACQUISTA DONNA