Visita il nostro
iconico temporary pop up point
nel cuore delle Dolomiti

#PinnacleProject

Guarda il videoguarda l'asta

HIGHLIGHTS

Vieni a scoprire una novità assoluta: Athlete Archives

Pervaso da uno spirito avventuriero, il temporary pop up point vanta otto articoli da collezione donati da alcuni dei più noti esploratori dei nostri tempi.

Otto importanti pezzi per collezionisti, indossati da atleti The North Face® all'apice della loro carriera, sono stati restaurati ed etichettati con un messaggio personale di ognuno di questi campioni; una fonte d'ispirazione per chi li acquisterá, affinché non smetta mai di esplorare. Se vuoi che uno di questi articoli diventi tuo, dovrai sfidare la montagna o partecipare all'asta. Tutti i ricavi verranno riutilizzati per progetti di valorizzazione del territorio.

Scopri Athlete ArchivesGuarda il video

Athlete
Archives

Guarda il video

ATHLETE ARCHIVES

Xavier
de le Rue

guarda il prodotto

Caroline
Ciavaldini

guarda il prodotto

Hervé
Barmasse

guarda il prodotto

Alex
Honnold

guarda il prodotto

David
Göttler

guarda il prodotto

Tamara
Lunger

guarda il prodotto

Conrad
Anker

guarda il prodotto

James
Pearson

guarda il prodotto

xavier

caroline

hervé

alex

david

tamara

conrad

james

Xavier
de le Rue

Xavier
de le Rue

Base Camp Duffel XL

guarda l'asta

"Questo borsone mi ha accompagnato in tutte le mie spedizioni, dall'Antartide all'Alaska, dalle Isole Svalbard al Cile e fino all'arcipelago delle Vanuatu. Ha trasportato tutta la mia attrezzatura in condizioni e situazioni davvero impegnative: durante i cinque giorni di traversata in barca del Canale di Drake con le sue onde di dieci metri, attraverso la giungla delle Vanuatu prima di scendere in snowboard da un vulcano attivo e fin sopra la calotta polare delle Isole Svalbard durante una traversata di 200 km a -30°... Questo borsone ha un grande valore affettivo per me".

guarda l'asta

Caroline
Ciavaldini

Caroline
Ciavaldini

Piumino Summit Series

guarda l'asta

"Questa giacca mi ha accompagnato sul Grand Capucin lungo la Voie Petit, considerata una delle vie più difficili in Europa a quell'altitudine. L'ho indossata anche dentro il sacco a pelo quella notte in cui, a metà tragitto, ho dormito in una cornice rocciosa larga appena 80 centimetri. Non avevo più energie per tirarmi fuori ma, una volta superata quella nottata folle, abbiamo raggiunto la vetta il giorno successivo".

guarda l'asta

Tamara
Lunger

Tamara
Lunger

Piumino Summit Series

guarda l'asta

"Nanga Parbat, 8000 metri, completamente sola e il vento gelido che soffiava ininterrottamente da dieci ore. Era arrivato il momento di prendere una decisione: se avessi proseguito per la vetta, non avrei più rivisto la mia famiglia. Mi resi conto che la situazione era davvero seria e per questo decisi di fermarmi e scendere. Per quanto difficile, tale scelta mi ha dato una forza e una motivazione enormi, di cui questa giacca è diventata un simbolo".

guarda l'asta

Alex
Honnold

Alex
Honnold

Piumino L3 Antarctica
Summit Series

guarda l'asta

"Questa giacca era con me durante una spedizione di un mese in Antartide, nel tentativo di raggiungere quante più vette possibili del massiccio del FenrisKjefeten, noto anche come la "Mascella del lupo". Ero decisamente fuori dalla mia zona di comfort: dovevo affrontare le insidie del freddo, vivere sopra un ghiacciaio e arrampicarmi su roccia con gli scarponi da sci. È stata un'esperienza davvero forte, un'avventura del tutto nuova per me. Per superarla credo che mi toccherà andare su Marte".

guarda l'asta

David
Göttler

David
Göttler

Base Camp Duffel S

guarda l'asta

"Questo borsone era con me nella spedizione sul Nanga Parbat, una vetta di 8126 metri soprannominata la "montagna assassina". A circa 7200 metri, le condizioni si fecero troppo pericolose per procedere e, a causa di un'insidiosa combinazione di freddo e vento, fummo costretti a tornare indietro. Fu una grande delusione, ma ci siamo ripromessi che un giorno avremmo raggiunto la cima. Sul borsone c'è un numero che rende omaggio al Nanga Parbat".

guarda l'asta

Hervé
Barmasse

Hervé
Barmasse

Piumino Summit Series

guarda l'asta

"Ho scelto questa giacca per la prima scalata del versante ovest di 2700 metri del Cerro Piergiorgio, in Patagonia. Apparentemente spoglia e monotona, questa parete è alta e verticale quanto la leggendaria El Capitan. Per quanto amareggiati di non poterci godere la vista avendo raggiunto la cima di notte, la gioia di essere riusciti in una scalata così pericolosa e impegnativa fu nettamente superiore".

guarda l'asta

Conrad
Anker

Conrad
Anker

Giacca da spedizione Antarctica
Summit Series Ventrix

guarda l'asta

"Questa giacca mi ha seguito in Antartide nella scalata dell'Ulvetanna (2930 metri) a -30°, una catena montuosa dalla roccia particolarmente abrasiva. Si suppone che le rocce appuntite siano solide, ma ci trovammo di fronte alla situazione opposta. Di tanto in tanto immaginavo nella mia mente, rabbrividendo, gli scenari peggiori. E se ci cadeva una fune? Che cosa avremmo fatto? E se si tagliava? Sono pensieri che ti fanno stare all'erta, ma che non dovrebbero mai fermarti. Anzi, devono essere una motivazione in più per andare avanti".

guarda l'asta

James
Pearson

James
Pearson

Zaino Verto 32 Legacy

guarda l'asta

"Questo zaino mi ha accompagnato in molte avventure. È davvero versatile e lo abbiamo portato con noi in numerose arrampicate. La più memorabile è stata la scalata di Punta Giradili, una scogliera a strapiombo sul litorale della Sardegna, in cui il mare cristallino fa da sfondo a due vie aperte nel 2006. Le abbiamo completate entrambe in un solo giorno, dopo undici lunghe ore di emozionanti tiri di corda e sezioni impegnative, tutto in free climbing".

guarda l'asta

THE PINNACLE PROJECT

berlin

L'EVENTO INIZIERÀ TRA:
0
GIORNI
0
ORE
0
MINUTI
0
SECONDI

THE PINNACLE PROJECT

manchester

L'EVENTO INIZIERÀ TRA:
0
GIORNI
0
ORE
0
MINUTI
0
SECONDI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER